PSR 2014-2020 SOTTOMISURA 2.1

PSR 2014-2020 SOTTOMISURA 2.1

«Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l’Europa investe nelle zone rurali»

Regione Siciliana

ASSESSORATO REGIONALE DELL’AGRICOLTURA, DELLO SVILUPPO RURALE E DELLA PESCA MEDITERRANEA

DIPARTIMENTO REGIONALE DELL’AGRICOLTURA

ITASICILIAPSR

“Programma di Sviluppo Rurale Sicilia 2014- 2020”

BANDO SOTTOMISURA 2.1

Sostegno allo scopo di aiutare gli aventi diritto ad avvalersi dei servizi di consulenza”

ORGANISMO DI CONSULENZA ACCREDITATO :

feas_r-02

Distretto Belice - Carboj

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

Requisiti dei destinatari dei servizi di consulenza

In relazione alle diverse tematiche trattate, la consulenza è prestata agli agricoltori, ai giovani agricoltori, ai silvicoltori, alle P.M.I. insediate nelle zone rurali e agli altri gestori del territorio.

I destinatari finali dei servizi di consulenza devono avere sede legale e/o almeno una sede operativa/unità locale in Sicilia, come risultante dal fascicolo aziendale e/o da visura camerale, e appartenere ad una alle seguenti categorie:

  • imprenditori agricoli, singoli e associati, iscritti al registro delle imprese, dotati di partita IVA e in possesso del requisito di “agricoltori attivi” ai sensi dell’art. 9 del Regolamento 1307/2013;
  •  titolari di imprese forestali, singoli e associati, iscritti al registro delle imprese e che abbiano una attività principale o secondaria con codice ATECO che inizi con 02;
  • titolari di PMI, appartenenti alle categorie di attività cui al paragrafo 10, insediate nelle zone rurali ed iscritte al registro delle imprese;
  • Enti gestori del territorio rappresentati da Comuni, Unioni di Comuni, Enti Parco ed altri eventuali
  • Enti pubblici gestori di aree forestali.

L’accesso ai servizi di consulenza è volontario. La prestazione di ciascun servizio di consulenza deve essere preceduta dalla sottoscrizione di un Protocollo di consulenza (All_4_Modello di Adesione al Protocollo di Consulenza). da parte del beneficiario/fornitore del servizio e del destinatario finale che ha aderito alla proposta di consulenza, che dovrà contenere anche la metodologia di erogazione del servizio che si intenderà adottare (di base o specialistica).

Sono esclusi dal sostegno i destinatari finali che si trovano in situazione di difficoltà e che non soddisfano la clausola Deggendorf.

La priorità del servizio di consulenza va data ai beneficiari delle misure 3, 4, 5, 6, 8, 10, 11, 13, 15 e 16 del PSR 2014/20.

Ciascun destinatario non può aderire a più progetti di consulenza, pena l’esclusione da ogni beneficio e la conseguente riduzione del sostegno concesso agli Organismi di Consulenza titolari dei progetti di consulenza cui lo stesso destinatario ha aderito.

CONSULTA IL BANDO E SCARICA GLI ALLEGATI 

DDG-n-2263-del-17_06_2021-decreto-approvazione-Bando-2-1-e-allegati-nuovo.pdf

TIPOLOGIE DI CONSULENZE OFFERTE:

 

C -2a

BASE

Consulenza alle aziende agricole per valutare la possibilità di introdurre una coltura innovativa nell'ambito dell'ordinamento produttivo aziendale (studio di fattibilità e business plan*).

C -2a

SPECIALISTICA

Consulenza specifica per l'introduzione di moderne tecniche di coltivazione riferite ad una specifica coltura (gestione automatizzata del clima e della nutrizione nelle serre, colture idroponiche, fertirrigazione, coltivazione su baule, ecc.).

 

C -2a

SPECIALISTICA

Consulenza tecnica sul comparto olivicolo.

C -2a

SPECIALISTICA

Consulenza tecnica sul comparto agrumicolo.

 

C -2a

SPECIALISTICA

Consulenza tecnica sul comparto florovivaistico.

 

C -2a

SPECIALISTICA

Consulenza tecnica sul comparto viticolo.

 

C -2a

SPECIALISTICA

Consulenza tecnica per migliorare la produttività delle PMI, inclusa quella volta alla valorizzazione delle identità locali (produttive e culturali).

 

C -3a

SPECIALISTICA

Consulenza alle imprese per la partecipazione o costituzione di forme associative e di cooperazione.

C -3a

SPECIALISTICA

Consulenza per l'introduzione di sistemi di qualità certificata e verifica dell'osservanza delle prescrizioni normative in determinati comparti.

 

C -3a

SPECIALISTICA

Consulenza per il miglioramento della competitività di un'impresa agricola attraverso l'elaborazione di un piano di commercializzazione e di marketing, di ottimizzazione del lavoro e dei fattori di produzione aziendali, di forme associative e di contratti di filiera.

C -3a

SPECIALISTICA

Consulenza sulla trasformazione dei prodotti agricoli con la redazione del piano di autocontrollo e del manuale HACCP per l'azienda agricola.

C -3a

SPECIALISTICA

Consulenza alle imprese agricole/zootecniche per lo studio e la redazione di un piano di marketing per aziende certificate con metodo biologico.

 

C -3b

SPECIALISTICA

Consulenza per la prevenzione e la gestione dei rischi aziendali nell'ambito della filiera alimentare dalla produzione fino allo scaffale.

D – 5b

BASE

Consulenza alle imprese agricole, ai sensi della normativa vigente e quella di futura applicazione (Regolamento UE 2020/741 del 25 maggio 2020), sulla gestione delle risorse idriche, della tutela delle acque dall’inquinamento, dell'utilizzazione di effluenti e di acque reflue (frantoi, ecc.), nonché sull'utilizzo dei fertilizzanti e dei prodotti fitosanitari per la salvaguardia delle acque ad uso idropotabile (CGO ‐ Direttiva nitrati) e BCAA (introduzione fasce tampone lungo i canali; rispetto delle procedure per l'autorizzazione all'utilizzo delle acque a fini irrigui; protezione delle acque sotterranee dall'inquinamento).

D -5b

SPECIALISTICA

Consulenza per la redazione di piani di concimazione e piani di utilizzazione agronomica del suolo attraverso la corretta interpretazione dell'analisi del terreno e dell'analisi dell'acqua impiegata per l'irrigazione.

 

F -2a

SPECIALISTICA

Consulenza di supporto alla gestione aziendale per la redazione di protocolli di valutazione dei rischi in azienda ed impostazione degli adempimenti obbligatori attraverso un'analisi dei processi produttivi dell'azienda agricola, l'individuazione dei rischi connessi alle attività lavorative per la sicurezza dei lavoratori e delle misure di contenimento del rischio.

G -2b

SPECIALISTICA

Consulenza di supporto alla stesura del piano di sviluppo aziendale e informazioni dettagliate sulla gestione aziendale dal punto di vista normativo, fiscale ed economico.

H -4a

SPECIALISTICA

Consulenza per la conversione aziendale all'agricoltura biologica valutandone l'opportunità rispetto alla situazione aziendale per: contesto familiare, del lavoro, dell'analisi economica, dell'analisi del mercato dei prodotti aziendali e la relativa assistenza nell'ambito della normativa vigente.

H -5c

SPECIALISTICA

Consulenza (Studio di fattibilità) per la produzione di calore ed energia elettrica tramite l'utilizzo di residui delle coltivazioni/lavorazioni.

H -5c

SPECIALISTICA

Consulenza al fine di predisporre un piano di interventi finalizzati al risparmio energetico dell'azienda agricola attraverso l'analisi dei consumi per singolo processo produttivo.

 

H -6a

BASE

Consulenza per la opportunità di introdurre nell'azienda agricola l'attività di fattoria didattica o fattoria sociale attraverso le valutazioni in ordine al reperimento della manodopera locale e della struttura aziendale, alla normativa attuale e alla normativa fiscale.

H -6c

SPECIALISTICA

Consulenza per la possibile applicazione di tecnologie informatiche e digitali nella gestione dell'impresa agricola e conseguente applicazione.

I -4a,4b,4c

SPECIALISTICA

Consulenza finalizzata all'adozione di misure di prevenzione di eventuali danni arrecati da calamità naturali, rischi incendio, fauna selvatica, dissesto idrogeologico.

I -2a

SPECIALISTICA

Consulenza sulle modalità di lotta e prevenzione delle fitopatie a lotta obbligatoria.

 

J -4b

SPECIALISTICA

Consulenza finalizzata alla coltivazione di una coltura specifica con metodo della difesa integrata o con metodo dell'agricoltura biologica.

K -2b

SPECIALISTICA

Consulenza per l'introduzione, in un determinato areale, di una coltura meglio rispondente ai cambiamenti climatici previo studio di fattibilità tecnico-economica.

 

K -4a

SPECIALISTICA

Consulenza per la formulazione di un piano d'azione aziendale per l'inserimento di pratiche ecocompatibili e di sviluppo della biodiversità.

K -5a

SPECIALISTICA

Consulenza per l'introduzione nell'azienda agricola di tecniche innovative di irrigazione, di gestione delle risorse idriche finalizzate al risparmio idrico, di gestione degli invasi idrici aziendali.

 

K -5d

SPECIALISTICA

Consulenza per l'introduzione di tecniche agronomiche (avvicendamenti, impiego di concimi a lento rilascio, ecc.) al fine di ridurre le emissioni di gas a effetto serra.

 

K -5e

SPECIALISTICA

Consulenza per l'adozione di pratiche agronomiche finalizzate al sequestro del carbonio (mantenimento dei residui vegetali in campo, pacciamatura con residui di paglia, ecc.).

N -5e

SPECIALISTICA

Consulenza finalizzata all'introduzione, nell'azienda agricola/zootecnica/forestale di una tecnologia in grado di raccogliere informazioni, analizzarle opportunamente, prendere decisioni conseguenti e attuarle efficacemente per mezzo di strumenti in grado di avvantaggiarsi dell’integrazione di molte discipline (agronomiche,meteorologiche, informatiche, meccatroniche solo per citarne alcune) "Agricoltura di precisione”.

 

N -3a

SPECIALISTICA

Consulenza finalizzata al trasferimento della conoscenza da parte della ricerca in campo utilizzando le innovazioni presenti nella "rete P.E.I." e risultante dai progetti presentati ai sensi delle sottomisure 16.1 e 16.2 del PSR Sicilia 2014/2020.